Periodo consigliato: autunno/inverno/primavera

trattamenti laser

Epilazione definitiva (perilabiale - mentoniera - inguinale - ascellare)

Epilazione definitiva (perilabiale – mentoniera – inguinale – ascellare)

Laser per l’epilazione (ND-YAG) o Luce pulsata:

E’ il Laser più avanzato e sicuro per l’epilazione definitiva; agisce secondo la teoria della fototermolisi selettiva raggiungendo ed inattivando le strutture alla base del follicolo pilifero nel rispetto dei tessuti circostanti. Il laser è indolore, agisce su tutti i peli colorati e può essere utilizzato anche su carnagioni più scure.Il suo fascio di luce viene assorbito principalmente dalla melanina ed anche dall’emoglobina. Ciò significa che viene maggiormente assorbito dal pelo ricco di melanina evitando il danno cutaneo (poiché il raggio di luce è localizzato).
Il LASER permette di trattare peli anche più chiari mentre la LUCE PULSATA è più specifica per zone maggiormente ampie ma richiede un pelo ben visibile.

Vantaggi

Maggiore precisione ed efficacia rispetto alle tecniche passate. Possibilità di modulare l’area, la profondità e l’intensità di azione anche in zone difficili da raggiungere. Minor dolore grazie alla selettività d’azione e le nuove tecnologie di raffreddamento della cute.

Indicazioni applicazioni

L’eliminazione dei peli superflui mediante il laser a Nd:Yag si basa sul meccanismo della selettività termocinetica. Il laser rilascia un “”raggio”” invisibile al nostro occhio che penetra la cute in profondità (nel derma profondo) senza alterarla. Solo il follicolo pilifero assorbe selettivamente la radiazione laser e mediante un processo di riscaldamento ad elevata temperatura,avviene la denaturizzazione dei bulbi e delle cellule germinative che lo circondano, responsabili della ricrescita. L’efficacia è massima per i peli robusti e neri, si riduce per la peluria chiara; più difficile il trattamento dei peli biondi; è nulla per i peli bianchi. Il risultato è l’eliminazione permanente del pelo ottenuta progressivamente senza provocare un particolare fastidio o insulto alla cute.

Preparazione pre-trattamento

  • Evitare assolutamente l’esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA nelle settimane precedenti ai trattamenti.
  • Non eseguire depilazioni nelle settimane precedenti.Tra una seduta e l’altra non utilizzare mai cerette o altre tecniche di depilazione a strappo .
    E’ importante utilizzare creme depilatorie o radere con rasoio le zone da trattare un giorno prima sul viso, tre giorni prima sul tronco, cinque giorni prima sugli arti.
  • Non assumere farmaci fotosensibilizzanti.

Post-trattamento

Dopo il trattamento è necessario applicare una pomata antibiotica per alcuni giorni.

Precauzioni e possibili complicazione

La zona trattata va protetta dalle radiazioni solari con un filtro totale. Le creme all’ossido di zinco sono indicate in caso di arrossamenti. Le complicanze sono piuttosto rare ma rispondono prontamente ad una terapia adeguata. L’iperpigmentazione è piuttosto rara , più comune nei fototipi scuri ma in ogni caso curabile. Ipopigmentazione rarissima, quasi teorica, non trattabile.

Quanto tempo per guarire

Il risultato è l’eliminazione permanente del pelo , progressivamente senza provocare un particolare fastidio o insulto alla cute. I risultati si vedono dopo la quarta seduta (sei per il mento) ciò che si nota, fin da subito, è un rallentamento della ricrescita. Occorre essere costanti nel trattamento: si consiglia mediamente di eseguire una laser depilazione una volta al mese il viso, una volta ogni due mesi il tronco (dorso, torace), una volta ogni tre mesi gli arti (gambe, braccia).

Con il laser si trattano oggi anche le macchie ipercromiche benigne della cute delle mani e del viso.
L’utilizzo combinato della luce pulsata Nd-Yag e del laser Q-Switched offre la possibilità di trattare contemporaneamente, oltre alle macchie brune, altri inestetismi cutanei del volto quali teleangectasie capillari, stimolando la produzione di collagene e promuovendo la retrazione della pelle nel derma profondo.

Esecuzione 

  • Anestesia: non necessaria dato che i nostri laser sono forniti di speciali apparecchiature refrigeranti che rendono indolore il trattamento.
  • Durata: da 5 a 45 minuti secondo il numero di macchie da trattare
  • Procedura: il manipolo del laser viene applicato sulla macchia ed un singolo colpo è in genere sufficiente ad eliminarla. Non si esclude un nuovo trattamento a distanza di 30-40 giorni per il trattamento delle eventuali recidive.

Il LASER per i capillari si può effettuare da solo o dopo trattamento di fleboterapia per le varici venose (TRAP vd. argomento sul sito) per le rifiniture in particolare per quei capillari che non si riescono a trattare con l’ago.

Il laser ND-Yag riesce a trattare anche capillari di una certa consistenza (1-3 millimetri di diametro) ed è attualmente viene considerato il sistema laser che può dare i migliori risultati per le teleangectasie degli arti inferiori, sia per quelle superficiali di colore rosso ma in particolare per quelle di colore blu.

L’effetto del calore concentrato sui piccoli vasi sanguigni (capillari) ne provoca la chiusura e quindi il colore roseo o rosso-blu si attenua o sparisce.
Si tratta di un laser vascolare dotato di una alta penetrazione attraverso la pelle.
Il capillare viene chiuso dall’energia laser, la cute non viene assolutamente danneggiata.
Per far scomparire la maggior parte dei capillari presenti sono in genere necessarie tre sedute, a distanza di tre settimane una dall’altra.
Il laser ND YAG a impulso lungo è quello che ha dato i risultati migliori nel trattamento dei capillari delle gambe.

Preparazione al trattamento

  • Evitare assolutamente l’esposizione ai raggi solari e/o a lampade UVA nelle settimane precedenti al trattamento.
  • Non assumere farmaci che aumentino la sensibilità della pelle alla luce.

Periodo post-trattamento

I filtri solari sono indispensabili prima di esporre la zona trattata ai raggi solari per evitare iperpigmentazioni.

Il trucco permanente è un trattamento estetico che consiste nell’introduzione nel derma — attraverso appositi aghi – di sostanze coloranti, per definire ed accentuare labbra, sopracciglia e forme degli occhi.
Non si tratta di veri e propri tatuaggi, in quanto differiscono da questi ultimi per gli strumenti utilizzati, la composizione dei pigmenti e la minor profondità di penetrazione nel derma.
Sottoporsi al trucco permanente è una scelta che va ponderata attentamente: è fondamentale affidarsi ad esperti del settore affinché vengano attentamente rispettate le norme relative all’igiene e alla sicurezza.
Per fortuna oggi esiste rimedio per cancellare il trucco permanente: attraverso il laser Q-Switched.
Nell’ambulatorio medico della dr.ssa De Stefani troverete un personale altamente qualificato nei trattamenti laser indicati per rimuovere, nella maggior parte dei casi, il trucco permanente attraverso le più moderne tecniche di laser Q-Switched.

Tecnica di trattamento

  • La paziente indossa degli appositi occhiali protettivi per i Laser.
  • La zona della pelle da trattare viene accuratamente disinfettata e in seguito il medico esegue il trattamento, applicando il raggio laser sulla superficie da trattare.
  • Al termine del trattamento viene applicata una crema specifica.

Generalmente si effettuano tre sedute a distanza di sei mesi l’una dall’altra.
Come sempre questa tempistica varia da un paziente all’altro. Vi sono soggetti che si accontentano del risultato ottenuto dopo due sedute ed altri che necessitano di sei sedute.
Ciò dipende dal pigmento utilizzato da chi ha eseguito il trucco permanente, dal numero di ritocchi praticati sul trucco stesso e dalla velocità dell’organismo di “assorbire” il pigmento e farlo scomparire.

Durante le prime sedute effettuate con il Laser Q-Switched, può capitare che l’area trattata subisca uno scolorimento, per via della reazione chimica che comporta la trasformazione dell’ossido ferroso in ossido ferrico, innescata dalla terapia Laser. Naturalmente si tratta di una reazione comune e temporanea, che andrà man mano scomparendo nel corso delle sedute.
E’ opportuno effettuare il trattamento con il viso completamente struccato e non abbronzato, in quanto i pigmenti dell’abbronzatura potrebbero disperdere l’energia del Laser, interferendo con la corretta riuscita della terapia.

Il costo del trattamento varia dal tempo impiegato dal medico ad effettuare la terapia.
Pertanto:
se la seduta dura 30 minuti avrà un costo di 350,00 euro
se la seduta dura un’ora il costo è di 500,00 euro 

In quale periodo dell’anno è opportuno cancellare il trucco permanente?

Dopo la cura, è importante evitare l’esposizione ai raggi solari per almeno un mese, per evitare danni transitori o permanenti alla pelle, per cui meglio effettuare la terapia per eliminare il trucco permanente in un periodo lontano dalla stagione estiva.